Chiunque abbia pensieri, parole, immagini o altri frammenti della vita di Babbo che voglia condividere a rinforzo di queste pagine da lui create, può inviarli al suo indirizzo email (che ora leggo io), o direttamente a francesco.scialpi@gmail.com.
Grazie, Francesco


... ciao bà ...

mercoledì 26 maggio 2010

La regione Puglia

Testa di ponte con la penisola balcanica e il vicino oriente, la Puglia è la regione che è stata maggiormente influenzata dalla colonizzazione greca, e non solo, vivendo per secoli le sue tradizioni e la sua civiltà. I resti della civiltà greco-romana rimangono ad esempio di un glorioso passato le cui tradizioni sono ancora le nostre radici, a dimostrazione del fatto che se si è in grado di capire le proprie origini si è anche in grado di capire i cambiamenti che i tempi, le innovazioni e la ricerca impongono al divenire naturale dell'uomo, come della comunità, del paese e della regione, andando così a comporre il meraviglioso, ma complesso, mosaico della Carta della vita della nazione Italia.

Ci sono poche cose che contano nella vita: le tradizioni e lo sviluppo dell'uomo. Ognuno dovrebbe conoscere da dove viene e come migliorare la propria condizione, avendo a riferimento le esperienze passate e la storia del pensiero spiegata nel tempo.

La tradizione rappresenta il background di ognuno di noi, la preziosa eredità del passato e, per quanto riguarda la regione Puglia (detta anche Le Puglie), sia quello greco-romano e messapico che il rinnovato collegamento economico e commerciale con il vicino oriente, dopo l'esperienza delle crociate e della ricerca di un dio e della libertà.Non pare che possa esserci una similitudine con quello risorgimentale e della resistenza?

Il Gargano montuoso che si cala nell'Adriatico e continua il suo percorso con l'altopiano murgese, collinoso abbastanza per donare i suoi oli extravergine e frutti deliziosi, per poi proseguire nella splendida Valle d'Itria e con la dolce penisola salentina, culla dei fragranti vini primitivi, negramaro che bagnano una dieta mediterranea di prim'ordine e dove le brezze dell'incrocio dei mari, azzurro fino allo smeraldo, determinano una visione che va oltre la modernità e recuperano la storia passata greco e romana, dei federiciani e anche dei musulmani riponendo al centro l'uomo, quello buono e laborioso, quello studioso e di riferimento, quello industrioso e geniale... e allontanando quello introdotto e meschino.

Terra di fermento di scoperte scientifiche e tecnologiche, ma pensiamo che non sia possibile comprenderle adeguatamente se non si è in grado di capirne l'uso corretto.

Guardare nel passato delle Puglie potrebbe significare guardare nel passato del nostro pensiero e in buona parte di quello collettivo nazionale dove, per effetto naturale della composizione geografica, Puglia e Italia si somigliano, la storia apula è per molti versi, simile, molto simile a quella di altre parti del paese, e di certo spicchio importante per tenere fermo un mallo che forse avrebbe potuto spaccarsi sulla strada della non regola.

Nessun commento: